5 itinerari in moto per scoprire l'Italia

In: Bikers consigli Commenti: 0 Visite: 354

Entrando nei particolari, diamo un'occhiata insieme a 5 itinerari in moto per scoprire l'Italia dal nord al sud, con la chance di percorrere strade davvero..

L'Italia è un paese davvero meraviglioso, che offre numerose opportunità anche agli appassionati della moto per conoscerla in lungo e in largo.

1. Le meravigliose Dolomiti

Partiamo dal nord Italia e più precisamente dalle montagne delle Dolomiti. Ad esempio, potete conoscere la Grande Strada locale, creata dagli austriaci durante la seconda guerra mondiale. È possibile attraversare il famoso anello tra Val Gardena e Val di Fassa fino a raggiungere la Marmolada e Cortina d'Ampezzo, fra curve e tornanti di ogni genere. La sede stradale può allargarsi e restringersi all'occorrenza, con pendenze continue e repentine. Impugnate il vostro manubrio con tutta la dovuta attenzione e, mentre siete alla guida, non osservate troppo il meraviglioso paesaggio che vi circonda senza perdere la concentrazione. Potete salire e scendere su montagne estremamente note anche nel mondo del ciclismo, come il Passo Sella, il Pordoi e il Falzarego. Avete la chance di raggiungere un'altezza massima che sfiora i 2500 metri, proseguendo fino al tramonto per ammirare il tipico e delizioso cielo rosa. Recatevi da queste parti soprattutto a luglio e agosto, ossia nei periodi dell'anno dalle temperature maggiormente propizie.

2. La Via del Sale

Se avete intenzione di conoscere al meglio la zona confinante tra Liguria e Piemonte vi suggeriamo la caratteristica Via del Sale. Quest'ultima inizia da Ventimiglia e arriva fino a Limone Piemonte, in un percorso immerso a metà strada fra il mare e la montagna. Il suo fondo è prettamente sterrato e fa in modo che possano essere utilizzati diversi tipi di modelli enduro senza alcuna limitazione, con la chance di intraprendere lunghe escursioni con l'ausilio delle sospensioni adatte. Si chiama Via del Sale in ricordo dei mercanti che conducevano il sale lungo lo stesso percorso. Tuttavia, sappiate che il tratto da Monesi a Limone Piemonte costa 10 euro e non può essere attraversato dopo il tramonto, oltre ad essere accessibile per una quantità circoscritta di piloti. Restando in Liguria, vi suggeriamo di scoprire le varie città delle Cinque Terre, con circa 100 chilometri in condizioni ottime e perfetti per le moto di ogni cilindrata.

3. Toscana e Riviera Romagnola

Volete spostarvi verso il centro Italia? In Toscana potete percorrere le suggestive crete senesi. Queste ultime hanno un aspetto incantevole soprattutto in piena mattinata, anche grazie ad una leggera nebbia che le rende ancora più suggestive. Seguite la freccia con su scritto Eroica: in questo modo non vi perderete mai e attraverserete Siena e Montalcino. Le loro strade bianche sono famose a livello nazionale e si contraddistinguono per un suolo sterrato all'insegna della polvere. Prestate la massima attenzione all'eventuale calo della visibilità e procedete sempre con cautela. In alternativa, potete partire da Forte dei Marmi e raggiungere addirittura Rimini, in un percorso Tirreno-Adriatico ricco di sorprese meravigliose. Dalla Versilia alla Riviera Romagnola, attraversate il Passo del Muraglione e state attenti a chi tende ad andare troppo veloce e a scorrazzare nella ghiaia. Procedete, dunque, da un mare all'altro in massima tranquillità e con tutto il divertimento possibile.

4. Il suggestivo Salento

Vi trovate nei pressi della Puglia e volete scoprire percorsi intriganti nonostante l'assenza dei tipici tornanti delle Alpi? I paesaggi stupendi non mancano assolutamente. Potete partire da Punta Prosciutto ed arrivare a Punta Palacia, dallo Ionio all'Adriatico. Il Salento è un territorio davvero ricco di meraviglie, tra il mare mozzafiato e la sabbia bianca che sembra simile ad un deserto. Avete la chance di recarvi a Lecce dopo aver attraversato una lunga serie di villaggi all'insegna del totale relax, con ulivi e viti che simboleggiano una natura incontaminata. Ci sono numerose città da vedere in qualsiasi momento della giornata, rendendo il vostro itinerario in moto un'autentica occasione per immergervi in un'arte pura. Dopo essere passati per la storica Acaya, seguite i sentieri di campagna e arrivate presso il Mare Adriatico. Infine, non vi resta altro da fare che ammirare le meraviglie della costa salentina, con spiagge che resteranno sempre nella vostra memoria e scogliere da percorrere anche a piedi.

5. La selvaggia Sardegna

Concludiamo il nostro breve viaggio fra i migliori itinerari in moto per scoprire l'Italia con l'opportunità di conoscere fino in fondo la Sardegna. Strade strette e dislivelli impervi si susseguono pressoché ogni minuto davanti ai vostri occhi. Qui il mototurismo è estremamente sviluppato. Vi suggeriamo di iniziare la vostra passeggiata dalla Costa Smeralda, raggiungibile tramite il traghetto che vi porta fino ad Olbia. Con un buon mezzo enduro, potete scoprire le varie cale e raggiungere Alghero, sulla costa occidentale dell'enorme isola nostrana. Da qui, percorrerete una quarantina di chilometri in asfalto puro per raggiungere Bosa, a stretto contatto con una natura senza confini e un mare azzurro e cristallino. Se volete scendere più a sud, attraversate Oristano e poi la sabbia di Piscinas, con dune desertiche dall'altezza fino addirittura a 100 metri. Come potete notare, con la moto in Sardegna potete davvero sbizzarrirvi.

MotoWay - la tua moto la tua strada la tua App!

Commenti

Lascia il tuo commento