Moto Guzzi v7 III limited - Pregi e difetti

In: Brand Moto Commenti: 0 Visite: 1111

Realizzata in soli 500 esemplari, la Moto Guzzi v7 III limited è stata presentata ufficialmente all'appuntamento di Wheels & Waves, il seguitissimo festival che si svolge ogni anno a Biarritz, in Francia. Si tratta dell'ultima arrivata nella grande famiglia delle special V7.

L'ultima nata in casa Guzzi (V7 III Limited)

Realizzata in soli 500 esemplari, la Moto Guzzi v7 III limited è stata presentata ufficialmente all'appuntamento di Wheels & Waves, il seguitissimo festival che si svolge ogni anno a Biarritz, in Francia. Si tratta dell'ultima arrivata nella grande famiglia delle special V7. La limited ripropone alcune delle caratteristiche classiche immancabili della casa di Mandello, come le eleganti cromature, ma propone anche elementi innovativi e moderni come la presenza di elementi in fibra di carbonio e alluminio. Alla fine il risultato è decisamente interessante, come dimostrano l'accoglienza e l'apprezzamento del pubblico variegato e presente all'evento. Lo stile scelto per questo modello da collezione è un equilibrato e sapiente mix di classico e moderno che conferma la forte propensione alla personalizzazione che caratterizza la V7 III, una moto giovanissima che rappresenta al meglio le caratteristiche di estrema qualità tipiche del Made in Italy. Ricordiamo che Moto Guzzi ha introdotto la terza generazione V7 per celebrare il mezzo secolo trascorso dal primo modello. Da allora di strada ne è stata percorsa davvero tanta e nel corso degli anni si è lavorato molto per la messa a punto dei singoli dettagli e dei particolari di una moto che è diventata ormai un'icona. 

Pregi

Il fascino senza tempo dei modelli Moto Guzzi si può toccare con mano anche nella v7 III limited. Il serbatoio cromato abbinato ad una cinghia in cuoio nero è un tocco di classe che non passa inosservato. Particolarmente eleganti anche le finiture: i cerchi a razze, la sella particolarmente curata e i rivestimenti laterali in fibra di carbonio come entrambi i parafanghi sono un elemento che dimostrano come il gusto per il bello appartenga a chi ha progettato questo modello. Il tappo del serbatoio è in alluminio come anche il riser del manubrio sul quale è inciso grazie all'utilizzo del laser il numero di serie del modello. Il bicilindrico 750 in versione Limited si presenta con elementi curati e degni di nota come le protezioni previste per i corpi farfallanti realizzati in alluminio anodizzato nero. Proprio il contrasto di colori e l'utilizzo massiccio del nero rendono il modello originale e trasmettono un idea vintage di gran classe: per i collezionisti può rappresentare davvero un pezzo da non perdere. Sempre per quanto riguarda il motore, le teste dei cilindri con le alette di raffreddamento fresate creano un gioco di contrasti dal grande effetto cromatico.

Difetti

Trovare dei difetti alla V7 III limited è un'impresa particolarmente difficile. Un elemento che forse avrebbe potuto risultare più accattivante è la strumentazione decisamente molto essenziale. Questo modello si presenta con un unico quadrante circolare caratterizzato da un tachimetro analogico, con le altre informazioni raccolte in un riquadro digitale. Infine c'è il prezzo forse leggermente alto e che a qualcuno potrebbe far strorcere il naso. I 500 modelli della Moto Guzzi V7 III Limited sono in vendita presso i concessionari Moto Guzzi al prezzo di 10.290 Euro. Non si tratta di cifre proibitive, ma la differenza di prezzo con gli altri modelli V7 (Stone e Special) è sensibile e le prestazioni della moto sono invece simili: le differenze le fanno i dettagli, come sempre.

MotoWay - la tua moto la tua strada la tua App!

Tags: guzzi V7

Commenti

Lascia il tuo commento