Quando cambiare i cuscinetti della ruota della moto

In: Blog MotoStorePremium Commenti: 0 Visite: 44

1. Cosa sono i cuscinetti della ruota moto


I cuscinetti delle ruote sono delle piccole congiunture metalliche, che permettono alla moto, insieme ad altre componenti, di muoversi in modo fluido durante il tragitto. I cuscinetti sono stati creati in modo tale da essere durevoli e resistenti per circa 1 milione di chilometri totali. Sono collocati sulle ruote posteriori dalla parte della catena e dal lato del disco.

La funzione principale di tali componenti è quella di ridurre l'attrito tra determinate parti della moto, chiamate alberi, e donano alla superficie una sorta di lubrificante per migliorare la rotazione dei meccanismi. Nonostante siano particolarmente resistenti, ci sono però dei fattori che ne determinano il deterioramento preventivo, come cause esterne: ad esempio un'errata lubrificazione dei meccanismi, che sia eccessiva o non sufficiente.

Ci sono però alcuni casi meno frequenti che portano ad un danneggiamento o al bisogno di sostituire il cuscinetto: un accumulo di sporco che consente al lubrificante di uscire, e quindi non permette alla componente di svolgere correttamente la sua funzione.
Inoltre, un malfunzionamento generale si può verificare per un montaggio sbagliato del cuscinetto o ad un serraggio squilibrato di altre componenti, come il gruppo ruota o il manicotto.

2. Come capire quando sostituire i cuscinetti della ruota moto


Generalmente quando un cuscinetto della ruota del mezzo è da sostituire manifesta rumori forti, udibili a qualsiasi velocità e di solito cresce all'aumentare dell'andatura. Inoltre, si aggiungono le vibrazioni nelle componenti di plastica o nelle lamiere, e una diminuzione progressiva della resa della moto. Quando i cuscinetti si sono deteriorati per mancanza di lubrificazione degli ingranaggi o per montaggio non corretto, la vettura non è utilizzabile, poiché dalla comparsa dei primi segnali di malfunzionamento al bisogno immediato di sostituire i cuscinetti si possono compiere ancora un po' di chilometri.


L'usura dei cuscinetti è rilevabile, in quanto le conseguenze sono rilevanti: porta ad un decremento della comodità e della sicurezza alla guida del mezzo, e influenza il funzionamento di altre componenti, accrescendo la possibilità che si deteriori anche l'impianto frenante o che si creino tremolii nel sottocarro. Per questa ragione è importante far controllare ad un'officina qualificata la moto a partire dall'apparizione dei primi segni di usura dei cuscinetti.
Infatti far controllare il mezzo e le parti interne da personale competente è una garanzia, poiché si evitano condizioni di rischio mentre si è in marcia.

Infine bisogna assicurarsi che il meccanico installi sul mezzo componenti di ricambio di qualità, capaci di garantire alla moto massimo comfort e sicurezza durante la marcia.


3. Cambiare i cuscinetti della ruota moto


Per capire quando cambiare i cuscinetti della ruota della moto, è fondamentale conoscere come appaiono i possibili danneggiamenti ai cuscinetti. Esistono diversi tipi di danni: la corrosione, le adesioni, sgonfiamento superficiale. Se il cuscinetto dovesse rompersi manifesterebbe una grande rumorosità a diverse velocità, ma il guasto può essere riconosciuto muovendo il veicolo col manubrio da una parte all'altra, anche alla minima andatura. Nel caso in cui si usurasse il cuscinetto di massa, si verificano anomalie alla ruota, ad esempio non mantiene una corretta posizione o emette rumore.

Dunque i cuscinetti usurati vanno cambiati se si presentano questi sintomi, e come già accennato in precedenza è fondamentale assicurarsi che il mezzo sia controllato da personale qualificato che possegga gli strumenti e le conoscenze necessarie a compiere la sostituzione delle componenti danneggiate.

Commenti

Lascia il tuo commento