Yamaha Ténéré 700

In: Brand Moto Commenti: 0 Visite: 494

Parlando di Yamaha Ténéré 700 viene in mente la storia e il nuovo modello 2019 rappresenta forse una delle più grandi attese per l'intero settore motociclistico. Le prenotazioni sono aperte già da alcuni mesi ma le prime consegne dovrebbero proprio avvenire in questi giorni di luglio, per la soddisfazione dei biker amanti del genere.

Yamaha Ténéré 700

Yamaha Ténéré 700: le caratteristiche

Le caratteristiche della Yamaha Ténéré 700 sono interessanti ed esaltano quella che è l'andatura turistica di questo incredibile mezzo a due ruote, proposto dalla casa con 3 anni di garanzia. Un motore 2 cilindri, con cilindrata di 700 cc e 75 cv di potenza ammaestrati da 6 rapporti, sono sufficienti per viaggiare, divertirsi ed esplorare sterrati o strade asfaltate indistintamente, sia su itinerari panoramici che montani.
Il design è bello, azzeccato in ogni sua forma in grado di trasmettere quell'impressione di leggerezza, frutto di linee omogenee che nella parte bassa creano la giusta distanza dal terreno (240 mm), rendendo le ruote protagoniste. Leggera, snella e fortemente reattiva, questa moto è destinata a rappresentare un nuovo punto di riferimento del settore, ad un prezzo non certo impossibile per gli amanti della "specialità".
Questa linea rende la Yamaha Ténéré 700 molto versatile e adatta ad un target di clientela trasversale.
Il progetto ha portato i tecnici a sviluppare un prodotto che anche su asfalto non risultasse fuori luogo e l'obiettivo è stato perfettamente raggiunto, nonostante la gomma tassellata tipica da terra che comunque in curva tiene bene, trasferendo buone sensazioni di grip. Il feeling di guida lo si trova immediatamente su ogni terreno, poichè questa nuova Yamaha sa elargire fiducia fin dai primi chilometri. Il peso in ordine di marcia di 204 kg non disturba affatto, anche perchè il bilanciamento è praticamente perfetto.
La strumentazione si presenta leggibile e chiara, anche in condizioni difficili, in modo che possiate avere il controllo di tutto o quasi.

Yamaha Ténéré 700: vocazione turistica, ma non troppo

La Yamaha Ténéré 700 ha vocazione turistica, ma questa nuova versione 2019 gradisce preferibilmente il viaggio in solitaria. La "zavorrina" rischia di non far godere la bellezza della moto nella sua andatura. Ciò non significa che dobbiate lasciare a casa amici, mogli o fidanzate, ma il nostro suggerimento è di riservarvi qualche momento solo per voi, per godervi le migliori sensazioni di guida. Dal punto di vista aerodinamico non è certo un capolavoro di ingegneria (un difetto dovremo pure trovarglielo a questa Yamaha Ténéré 700) e ciò comporta uno spazio un po' risicato per chi siede dietro, il quale rischia di stare non molto comodo anche per una posizione degli appoggi poco naturale.
Se amate la guida e avete quel senso di libertà, allora la Yamaha Ténéré 700 è la moto che fa per voi. La posizione di guida è rilassante e il serbatoio da 16 litri non ingombra, consentendovi di percorrere lunghe tratte. 
Dicevamo del godimento alla guida: il motore a 10 mila giri in terza marcia posta già la lancetta a 130 km/h. La vocazione turistica è data soprattutto dalle marce alte che offrono un piacevole allungo, mentre quelle basse hanno una rapportatura tendenzialmente abbreviata, sfruttabile nelle grandi salite e in terreno off road. Il divertimento è dato anche dall'assenza degli ausili elettronici e dall'abs disinseribile nel fuori strada.
Il design è equilibrato, nel senso che favorisce sia la guida seduta che la posizione in piedi, tipica dei terreni sterrati. La vocazione è dunque turistica ma fino a un certo punto: nel rally questa Yamaha Ténéré 700 offre davvero tanto sotto ogni aspetto.

Yamaha Ténéré 700: il divertimento su strada

Dove la Yamaha Ténéré 700 offre il meglio di sè è probabilmente negli itinerari alpini, in cui le salite asfaltate si snodano tra alberi, boschi e montagne, tra un tornante stretto, un piccolo allungo e un largo curvone. E' proprio in quest'ultimo che questa moto riesce a esprimere tutto il suo più bel potenziale, regalando, a voi che siete alla guida, delle sensazioni inimmaginabili.
Anche forzando l'andatura, il mezzo non si scompone suggerendo sempre il limite e il divertimento non manca affatto. Mai vengono meno le sensazioni di pieno controllo dello "strumento".
Sulla carta, la vocazione turistica della Yamaha Ténéré 700 trova il suo essere sulle strade non asfaltate, dove il tipo di guida cambia sensibilmente senza però alterare la gradevole percezione di fiducia, divertimento e grande sicurezza.
Grazie alla seduta, il comfort risulta ottimale e la schiena ringrazia (ma anche braccia e gambe si uniscono all'ossequio) e questo è certamente un aspetto che incentiva a viaggiare per poter apprezzare ancor più le doti telaistiche e ciclistiche della nuova Ténéré. Le ruote differenziate nelle dimensioni (21 pollici davanti e 18 pollici dietro) sono reattive al punto giusto e la forcella offre una buona escursione senza generare quel fastidioso effetto pompante che invece è la caratteristica di alcune tipologie di moto (210 mm davanti e 200 mm dietro).
La frenata è garantita da un impianto a disco da 282 mm davanti e 245 dietro, che consente grande modularità e feeling.
Per come è concepita, con interasse corto, le qualità dinamiche della Yamaha Ténéré 700 vengono esaltate in ogni situazione, comprese quelle più tecniche richiedenti una guida più impegnativa.
La filosofia del costruire un mezzo dinamico, versatile, adatto al deserto come all'autostrada, è perfettamente incarnata nella nuova proposta di Yamaha Ténéré 700.

Conclusioni

La Yamaha Ténéré 700 si offre al mercato come una delle più attese novità dell'anno. Le prestazioni sono di grande rilievo in ogni condizione, sia su asfalto che su terra e il rapporto qualità - prezzo è molto vantaggioso per tutto ciò che il mezzo propone.
La vocazione turistica è suggerita da una posizione di guida molto comoda, ma al tempo stesso la costruzione è orientata anche al fuoristrada. Guardando infatti alle escursioni degli ammortizzatori e alla sella abbastanza alta, ciò è facilmente intuibile. L'elettronica è praticamente assente e per chi ama divertirsi è certamente un pregio. La moto è versatile, godibile pienamente in diversi contesti e si caratterizza per un grande feeling, apprezzabile soprattutto guidandola da soli, senza passeggero.

MotoWay - la tua moto la tua strada la tua App!

Commenti

Lascia il tuo commento